14 Dicembre 2018

[]
News
percorso: Home > News > News

Presentate le tre consulte cittadine: Camilla Bernacchioni presidente Diapsigra guida la consulta 2

01-07-2015 10:48 - News
Sono state presentate le tre consulte delle associazioni cittadine "Sport, ambiente e tempo libero", " Cultura, sociale e sanitario" e " Famiglia, giovani e scuola", presiedute rispettivamente da Arianna Nerini, Camilla Bernacchioni e Lorenzo Leo. Istituite nel 2010 per far partecipare attivamente le associazioni al processo decisionale del Comune, le consulte sono state rinnovate il 16 febbraio scorso e resteranno in carica per due anni.
"Le consulte sono previste dal nostro statuto e devono rapportarsi in maniera costante con l´amministrazione - ha commentato il presidente del Consiglio comunale Ilaria Santi -. Hanno la funzione di dar voce a quelli che sono i bisogni e le esigenze delle associazioni che ne fanno parte, e più in generale dei cittadini".
Le consulte sono racchiuse all´interno della commissione consiliare 5 (politiche sociali, istruzione, cultura, sport, politiche dell´immigrazione, politiche giovanili), presieduta da Gabriele Alberti e seguono le direttive del regolamento della partecipazione.
Le consulte sono suddivise per ambiti, il loro intento è quello di creare un forum, occasioni di confronto e di elaborazione delle idee e, successivamente, concretizzare il tutto in una carta dei diritti.
Prato è una città in cui l´associazionismo ha una presenza rilevante e, come ha sottolineato Lorenzo Leo, presidente della consulta "Famiglia, giovani e scuola", "Il mondo dell´associazionismo in momenti di crisi può fornire un sostegno importante. Nel corso degli anni abbiamo fatto un lavoro importante, ma ora vogliamo fare un salto di qualità e arrivare all´aspetto propositivo. Gli strumenti e tutti i presupposti per fare questo salto ci sono, sta a noi riuscire ad utilizzarli al meglio. Le consulte sono un luogo importante di incontro, confronto e aggregazione, di scambio di idee, non esistono solo a livello burocratico, ma sono attive concretamente sul territorio".
Obiettivo delle consulte è quello di far rete con tutte le associazioni presenti nel territorio. "Credo molto nel valore dell´associazionismo e sono convinta che dove nasce un´associazione nasce un bisogno - ha commentato Camilla Bernacchioni, presidente della consulta Cultura, sociale e sanitario -. Il mia auspicio è che le consulte portino avanti i bisogni di tutte le associazioni e spero di avere un dialogo con l´amministrazione comunale e che la nostra voce sia presa in considerazione. Le consulte sono uno strumento politico per far sentire la voce di chi spesso non ce l´ha, il nostro intento è quindi quello di coinvolgere più associazioni possibili e fare rete insieme".
Sono molte le idee proposte dalle tre consulte, come quella di realizzare una carta dei diritti condivisibile con tutto il mondo dell´associazionismo, oppure mettere in campo delle forme di bilancio partecipato, o ancora l´affitto calmierato per i giovani che poi dedicano delle ore al volontariato, uno scambio di esperienze tra i volontari. Tante idee che i tre presidenti sperano si possano concretizzare ben presto. Intanto per giovedì 23 luglio alle 18 nella sede della Circoscrizione centro in via dell´Accademia è previsto un primo incontro pubblico con le tre consulte e le associazioni che ne fanno parte, un´occasione anche per sentire la voce delle associazioni.
"Insieme alle altre associazioni sarà possibile costruire un percorso che prende in carico la persona a tutto tondo - ha aggiunto Arianna Nerini, presidente della consulta Sport, ambiente e tempo libero -. Fondamentale è il filo diretto che si crea, grazie alle consulte, con l´amministrazione comunale. Una sfida importante, che ci farà crescere dal punto di vista associativo e personale, l´entusiasmo e i progetti non mancano, speriamo di riuscire a dar voce alle esigenze di tutti e a realizzare qualcosa di concreto".
Le associazioni che ancora non fanno parte delle Consulte e che fossero interessate a partecipare devono presentare la domanda di iscrizione all´Albo delle associazioni istituito presso l´Ufficio di Presidenza del Consiglio comunale, attraverso il Protocollo generale del Comune di Prato. Possono richiedere la registrazione nell´Albo esclusivamente le associazioni che abbiano sede e operino nel territorio del Comune di Prato, non abbiano fini di lucro e non siano movimenti politici o organismi territoriali di partiti politici. Per iscriversi all´Albo delle associazioni occorre compilare l´apposito modulo prestampato (si trova nelle Circoscrizioni, all´Urp e all´Ufficio Presidenza in Palazzo comunale oppure scaricabile dal sito web del Comune). Per informazioni si possono chiamare i numeri 0574 1836061 o 0574 1836062 o scrivere una mail a protocollogen@comune.prato.it - comune.prato@postacert.toscana.it

Fonte: Comune di Prato

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata